L’affisso si richiede per una sola razza, ma da quando si ottiene si puo’ dare il proprio affisso a tutti i cuccioli nati da femmine di proprietà, indipendentemente dalla razza per cui è stato richiesto.

Di una sola razza

Sicuramente colui che si adopera con una sola razza, seleziona per passione, di norma non ha sempre cuccioli disponibili, ma fa cucciolate quando ha reale interesse; segue cuccioli e proprietari con la stessa passione del privato, ma essendo più esperto nella sua razza seleziona gli accoppiamenti con buona conoscenza delle linee di sangue, della genetica, dello standard e può consigliare meglio sulle caratteristiche di salute e carattere della razza, ecc.

E’ più facilmente deducibile che sia un buon allevatore, ma non è ovviamente una regola.

Di una sola razza

Sicuramente colui che si adopera con una sola razza, seleziona per passione, di norma non ha sempre cuccioli disponibili, ma fa cucciolate quando ha reale interesse; segue cuccioli e proprietari con la stessa passione del privato, ma essendo più esperto nella sua razza seleziona gli accoppiamenti con buona conoscenza delle linee di sangue, della genetica, dello standard e può consigliare meglio sulle caratteristiche di salute e carattere della razza, ecc.

E’ più facilmente deducibile che sia un buon allevatore, ma non è ovviamente una regola.

Multirazza

Se con “multirazza” si intende una, due, tre razze, la qualità puo’ essere comunque buona. Ci possono essere più cani che ti “fanno battere il cuore”, non per forza solo una e non necessariamente per le stesse ragioni (es. una per il lavoro, una per la compagnia, ecc). Moltissimi allevatori del passato, considerati grandi cinofili, hanno avuto a che fare con più di una razza e gli stessi nomi li ritroviamo magari ricordati con grande e meritato rispetto in diversi club di razza.

Ovviamente se l’allevatore delle razze X, Y e Z diventa un produttore di “cuccioli di tutte le razze sempre disponibili”, dovremmo porci qualche domanda.

Tutte le razze o “multirazza, mutevole con le mode”, insomma cagnaro

Oggettivamente è molto difficile seguire una, due o tre razze con serietà avendo una qualità medio-alta. Seguirle proprio tutte o la maggior parte di quelle “che tirano” è obbiettivamente molto faticoso e ne può risentire la qualità morfologica e caratteriale. Gli standard cambiano di rado, ma i problemi di una razza, le qualità da ricercare, si adattano nel tempo alle necessità o ai gusti di allevatori/giudici. Non si può obbiettivamente seguire il percorso di ogni singola razza e pretendere di avere cuccioli perfettamente in standard di tutte le razze, come non si può seguire ogni soggetto dell’allevamento dal punto di vista della socializzazione e della cura. Da notare che poi ogni cane ha le sue necessità, il chihuahua non può sopportare un freddo gelido, un bouledogue ha bisogno del contatto fisico con il padrone, un bassethound ha bisogno di vivere in compagnia di cani e persone, un border collie ha bisogno di lavorare… certo si può piazzare una fattrice ed uno stallone in ogni box e metterli a produrre cuccioli…ma questo non può essere definito “allevare”, ma produrre in batteria.

Il privato

I privati possono o non possono rispettare i dettami dello standard e possono o non possono conoscere le cure che una cucciolata necessita. Potreste avere la fortuna di trovare un privato seguito da un allevatore esperto o uno appassionato e particolarmente “geniale” che inizia subito con buoni cani, oppure potreste trovare un privato che fa accoppiare la cagnina di casa, magari acquistata in negozio, con il maschio incontrato al parco di cui non si sa nulla, potrebbe fare errori durante il periodo dell’allattamento, potrebbe non seguirvi correttamente dopo la consegna del cucciolo, ma in entrambi i casi il privato solitamente mette molto amore nel crescere i piccoli, questa puo’ essere una garanzia se non altro di buona fede.

Non è sicuramente facile scegliere ed essere certi di affidarsi a persone corrette, in linea di massima però quel che dovrebbe farci decidere è la serietà, la competenza specifica, il grado di cinofilia, non solo ufficiale, ma anche e soprattutto intesa come “amore per i cani” (cino-filo=amico dei cani) ed avere ben presente che è normale che non ci siano i pavimenti brillanti dove abitano uno o più cani, ma i cani devono stare bene, non aver paura del padrone, devono essere bene alimentati, ben curati e soprattutto… amati.

Detto questo, se doveste comprare una telecamera professionale che duri una vita, andreste a comprarla al mercato o in un negozio specializzato?

Nel caso dei cani il mercato può essere il negozio e/o gli allevamenti di tutte le razze, il “negozio specializzato” è l’allevatore appassionato, professionale o meno, con affisso o senza.

Gli allevatori che si associano al CBFI, siano essi privati, amatoriali o professionali, con una o quattro razze, con affisso o meno, si sono impegnati a seguire il Codice Etico del Club a tutela del proprio nome e dei futuri acquirenti.